Cittadini stranieri

-Cittadini UE - iscrizione all'anagrafe

I cittadini degli stati membri della Comunità Europea non hanno più l’obbligo di richiedere la carta di soggiorno UE, che è stata sostituita dall'ATTESTAZIONE ANAGRAFICA DI RESIDENZA rilasciata dall'Ufficio Anagrafe.
Per l’iscrizione anagrafica, il cittadino dell’Unione deve produrre la documentazione attestante:

 

  • l’attività lavorativa esercitata, subordinata o autonoma, se l’iscrizione è richiesta per lavoro
  • la disponibilità di risorse economiche sufficienti per sé e per i propri familiari, secondo i criteri del ricongiungimento familiare, e di una assicurazione sanitaria che copra tutti i rischi nel territorio nazionale, se l’iscrizione è richiesta per residenza elettiva
  • l’iscrizione presso un istituto pubblico o privato riconosciuto dalla vigente normativa, una assicurazione sanitaria che copra tutti i rischi e la disponibilità di risorse economiche sufficienti per sé e per i propri familiari, secondo i criteri del ricongiungimento familiare, se l’iscrizione è richiesta per studio.

Per ottenere l'Attestato di iscrizione anagrafica a tempo determinato occorrono n.2 marche da bollo da € 16.00, il contratto di lavoro, il Codice Fiscale ed un documento d'Identità valido

E' possibile ottenere l'Attestato di soggiorno permanente dopo 5 anni di residenza sul territorio Nazionale, ed in tal caso, per il rilascio di tale attestato occorrono n.2 marche da bollo da € 16.00, il contratto di lavoro e l'attestazione di iscrizione a tempo determinato precedentemente rilasciata.

 

-Richiedere la cittadinanza italiana

Un/a cittadino/a appartenente ad altri paesi può ottenere la cittadinanza italiana in tre modi: per acquisizione di diritto, per acquisizione su richiesta o su richiesta per concessione.

Le autorità competenti:

  • la Prefettura riceve la domanda e la inoltra al Ministero dell’Interno,
  • al termine dell'attività istruttoria relativamente alla regolarità della condizione giuridica dello straniero, l’ufficiale di stato civile riceve il giuramento di fedeltà alla Repubblica italiana dopo l’emanazione del decreto.

 

-Permesso di soggiorno per cittadini stranieri extracomunitari

Lo straniero extracomunitario che entra legalmente in Italia  dovrà richiedere il permesso di soggiorno, che avrà una motivazione identica a quella indicata nel visto.

I permessi di soggiorno devono essere richiesti presso l'ufficio postale di Salò oppure presso la Questura di Brescia

 

-Certificato di idoneità alloggiativa

Può richiedere il certificato qualunque persona interessata al rilascio.

Dove

Ufficio Tecnico - URBANISTICA 
LUNGOLAGO ZANARDELLI 55  - SALO'
tel. 0365 296840

Note

L'Amministrazione comunale si riserva il diritto di accertare in ogni momento, anche per mezzo di sopralluogo della Polizia Locale, la veridicità di quanto dichiarato.