Cerca nel sito

Via Lucis

In occasione dell’anno giubilare 2000, l’Assessorato alla Cultura ha deciso di promuovere un progetto denominato VIA LUCIS: un percorso religioso composto da 14 santelle che rievoca gli eventi della vita di Cristo compresi tra la Resurrezione e la Pentecoste. Si tratta di una pratica devozionale sorta in tempi recenti come coronamento e corollario della Via Crucis. Per il progetto venne individuato quale itinerario migliore, anche dal punto di vista paesaggistico-ambientale, quello che da via dei Colli si dirama verso le frazioni di San Bartolomeo e Serniga attraverso la Via Panoramica.
Dal 2014, visti gli atti di vandalismo ed i furti perpetrati, la Via Lucis è stata ricollocata sulla pista ciclopedonale che da Campoverde porta a Villa di Salò.
Nelle santelle si trovano collocate 14 opere d’arte, per la maggior parte realizzate in terracotta, che sono state commissionate a 14 artisti tanto di ambito locale che nazionale: Ilmi Kasemi, Entela Kasemi, Ugo Donati, Giuseppe Rivadossi, Albano Morandi, Franca Ghitti, Mariano Fuga, Antonio Stagnoli, Gianfranco Renzini, Giuseppe De Lucia, Paolo Frascati, Giulio Mottinelli, Beatriz Millar, Attilio Forgioli.

Il progetto - cui aderiscono con entusiasmo i gruppi alpini delle sezioni di Salò, Villa e Serniga, che hanno fornito gratuitamente la loro manodopera – ha previsto la donazione al Comune di Salò dei bozzetti su carta che gli artisti hanno realizzato come studio preparatorio per le opere: tali disegni verranno inseriti nella Civica Raccolta del Disegno di Salò.

Ecco le 14 santelle del percorso :

I

 

ILMì KASéMI

Gesù risorge da morte

“So che cercate Gesù crocifisso. Non è qui. È risorto, come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto” (Mt 28, 5-6)

II

 

ENTELA KASéMI

I discepoli trovano il sepolcro vuoto

“Entrò nel sepolcro il discepolo che era giunto per primo, e vide e credette” (Gv 20, 8)

III

 

UGO DONATI

Il risorto si manifesta alla Maddalena

“ Gesù le disse: “Maria!” Essa, voltatasi verso di lui, gli disse in ebraico: Rabbunì, che significa: “Maestro” (Gv 20, 16)

IV

 

GIUSEPPE RIVADOSSI

Il risorto sulla strada per Emmaus

“Non bisognava che il Cristo sopportasse tutte queste sofferenze per entrare nella Gloria?”. E cominciando da Mosè e da tutti i profeti, spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui” (Lc 24, 26-27)

V

 

ALBANO MORANDI

Il risorto spezza e dona il pane

“Quando fu a tavola con loro, prese il pane, disse la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero” (Lc 24, 30-31)

VI

 

FRANCA GHITTI

Il risorto si manifesta ai discepoli

“Perché siete turbati e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Guardate le mie mani ed i miei piedi: sono proprio io” (Lc 24, 38-39).

VII

 

MARIANO FUGA

Il risorto dà il potere di rimettere i peccati

“Alitò su di loro e disse: “Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi” (Gv 20, 22-23)

VIII

 

ANTONIO STAGNOLI

Il risorto conferma la fede di Tommaso

“Gesù disse a Tommaso: “Non essere più incredulo, ma credente”. Rispose Tommaso: “Mio Signore e mio Dio!” (Gv 20, 27-28)

IX

 

GIANFRANCO RENZINI

Il risorto si manifesta sul lago di Tiberiade

“Il Discepolo che Gesù amava disse a Pietro: “È il Signore!”. Allora Gesù si avvicinò, prese il pane e lo diede loro” (Gv 21, 7.13).

X

 

GIUSEPPE DE LUCIA

Il risorto conferisce il primato a Pietro

“Simone di Giovanni, mi vuoi bene più di costoro?”. “Certo, Signore, tu sai che ti voglio bene”. Gli disse: “Pasci i miei agnelli”. (Gv 21, 15).

XI

 

PAOLO FRASCATI

Il risorto invia i discepoli nel mondo

“Andate e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo” (Mt 28, 19-20)

XII

 

GIULIO MOTTINELLI

Il risorto ascende al cielo

“Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo? Questo Gesù che è stato di tra voi assunto fino al cielo, tornerà un giorno allo stesso modo in cui lo avete visto andare in cielo” (At 1, 11).

XIII

 

BEATRIZ MILLAR

Con Maria in attesa dello Spirito Santo

“Gli Apostoli erano assidui e concordi nella preghiera, insieme con alcune donne e con Maria, la madre di Gesù, e con i fratelli di lui” (At 1, 14).

XIV

 

ATTILIO FORGIOLI

Il risorto manda lo Spirito Santo

“Venne all’improvviso dal cielo un rombo, come di vento che si abbatte gagliardo. Apparvero loro come lingue di fuoco, ed essi furono pieni di Spirito Santo” (At 2, 2-4).

La VIA LVCIS è realizzata con il contributo e la partecipazione di:

  • Gruppi Alpini di Salò, Serniga e Villa-Cunettone
  • Giancarlo Biondo Costruzioni s.p.a. – Salò
  • Edilquattro s.r.l. – Manerba
  • Bernardo Zanardelli – Salò
  • Giovanni Scioli s.n.c.– Salò
  • Pietro Pace – Salò
  • Franchi s.r.l. – Brescia
  • Istituto Statale d’Arte - Gargnano