Cerca nel sito

02/10/2018 - Acqua pubblica, Referendum il 18 novembre

I bresciani saranno chiamati al voto domenica 18 novembre per il referendum consultivo sull’acqua pubblica per la gestione del servizio idrico integrato che sarà in corso fino al 2045. In pratica, tutti i residenti della provincia dovranno votare se intendono avere una gestione interamente pubblica, oppure con l’ingresso di privati come prevede Acque Bresciane.
Il quesito del referendum che i bresciani si troveranno di fronte è il seguente. “Volete voi che il gestore unico del servizio idrico integrato per il territorio provinciale di Brescia rimanga integralmente in mano pubblica, senza mai concedere la possibilità di partecipazione da parte di soggetti privati?”.
Le domande di coloro che intendono eseguire affissioni di propaganda elettorale (da parte sia dei sostenitori del SI’ sia dei sostenitori del NO) inerenti il referendum Consultivo Provinciale sul Servizio Idrico Integrato dovranno essere indirizzate al Sindaco del Comune di Salò e dovranno pervenire al Protocollo del Comune di Salò entro lunedì 15 ottobre utilizzando il modulo allegato.
Gli elettori, anche quelli residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali di questo Comune potranno partecipare alla votazione per le elezioni suddette presentandosi, con un documento di riconoscimento, al seggio indicato sulla Tessera elettorale.
Ai fini della votazione non sarà necessario esibire la tessera elettorale, che dovrà essere consultata esclusivamente per la verifica del seggio presso il quale votare. Coloro che non sono in possesso della tessera elettorale possono ritirarla presso l’Ufficio Elettorale Comunale, che rimarrà aperto per tutta la durata delle operazioni di voto, precisamente dalle ore 8:00alle 22:00 di domenica 18 novembre.
Gli elettori affetti da infermità che ne renda impossibile l’allontanamento dall’ abitazione dovranno fare pervenire al Sindaco un’espressa dichiarazione attestante la propria volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano, corredata della prescritta documentazione sanitaria.

Il corpo elettorale che potrà partecipare alla consultazione è quello risultante al mese di luglio 2018, pertanto gli elettori che avessero trasferito la residenza nel Comune di Salò dopo la prima decade del mese di luglio non potranno esercitare il diritto di voto in questo Comune; qualora provenienti da altro Comune sito in Provincia di Brescia potranno tornare nel precedente Comune di residenza per esprimere il proprio voto.

Salò, 02.10.2018
Il Segretario Generale
Dott. Giuseppe Iovene