Cerca nel sito

News

In ottemperanza alle indicazioni ATS-BRESCIA è stata svolta in questi giorni – a scopo precauzionale da parte del Comune di Salò (UTC) - la profilassi consigliata per prevenire fenomeni di contagio batterico derivanti dall’utilizzo di acqua. E’ stata condotta una campagna puntuale di manutenzione dei punti di emissione dell’acqua attraverso la sanificazione e/o sostituzione dei filtri presso i plessi scolastici del nido comunale, materna, primaria e secondaria di primo grado statali. Azionata l’emissione di acqua calda a 70° per il tempo consigliato dal protocollo in via preliminare rispetto allo scorrimento dell’acqua fredda.

Si ritiene opportuno e doveroso segnalare l'avviso diffuso da ATS Brescia, con la precisazione che lo stesso non riguarda precipuamente il nostro ambito territoriale, al fine di favorirne la diffusione delle misure precauzionali descritte.

Avviso ATS Brescia

I cittadini in situazioni di disagio economico, in possesso dei requisiti previsti dalla normativa, possono presentare domanda presso i CAF per ottenere l'agevolazione sulla tariffa dell'acqua.

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, in data 20 agosto 2018, ha pubblicato il Bando Ordinario 2018 per la selezione dei volontari di Servizio Civile Universale. I volontari saranno selezionati per n. 1 posto presso la Biblioteca Comunale di Salò in relazione al progetto “Servizio Civile 2018: La Provincia di Brescia nella cultura – Comune di Salò” (vedi allegati). Le domande possono essere presentate, entro il termine ultimo del 28 settembre alle ore 18.00.

A seguito di procedura di accreditamento del sistema integrato degli interventi di assistenza ad personam, a favore di soggetti disabili in ambito scolastico ed extrascolastico, si pubblica graduatoria delle cooperative accreditate.

Si rende noto che il Comune di San Felice del Benaco ha revocato l'ordinanza n.6 del 28.06.2018, diretta alla cittadinanza per divieto di utilizzo a scopo alimentare dell'acqua erogata dal civico acquedotto. A seguito della revoca di tale ordinanza l'Amministrazione Comunale di Salò sta redigendo analogo provvedimento di revoca della propria ordinanza di non potabilità dell'acqua, notificata ai titolari dell'esiguo numero di utenze di fabbricati siti in via S. Felice o nelle  immediate vicinanze.

In merito alle notizie riportate dai giornali, relative alla non potabilità dell’acqua che avrebbe colpito anche il Comune di Salò, al fine di evitare ingiustificati allarmismi, si precisa che la non potabilità riguarda esclusivamente un esiguo numero di utenze di fabbricati posti al confine del Comune di S. Felice del Benaco, site in via S. Felice o nelle immediate vicinanze. A seguito della segnalazione telefonica di un cittadino in data Nove Luglio, questa Amministrazione ha interessato immediatamente il gestore del servizio Idrico “Acque Bresciane” il quale, previo sopralluogo effettuato dai propri tecnici nella mattina del Dieci Luglio, ha comunicato a questa Amministrazione con nota trasmessa alle ore 11:17 dello stesso giorno, l’elenco delle utenze site sul territorio di Salò allacciate all’acquedotto del Comune di S. Felice del Benaco. Questa Amministrazione, sempre nello stesso giorno, ha emanato e notificato a tali utenze, e solo ad esse, specifica ordinanza di divieto di utilizzo dell’acqua del servizio idrico, valida fino a nuove disposizioni. Pertanto nessuna ordinanza generalizzata di divieto è stata emanata da questa Amministrazione, essendo il fenomeno circoscritto alle sole utenze analiticamente individuate. E’ infine il caso di ribadire che il Comune di Salò, così come la quasi totalità dei Comuni Bresciani, per disposizione normativa non gestisce più il servizio idrico da oltre venti anni e pertanto non dispone né del database delle utenze, né di cartografie aggiornate della rete, né dei punti di allaccio delle utenze alla rete principale, non avendo più alcuna competenza in materia.
Il Segretario Generale
Giuseppe Iovene

Si informa che Regione Lombardia con il decreto n. 7145 del 17.05.2018, ha approvato l'Avviso pubblico per l'implementazione di interventi di sostegno abitativo per l'integrazione del canone di locazione a favore di genitori separati o divorziati, in particolare con figli minori di cui alla L.R. 18/2014.